Cittadinanza attiva: i modelli di democrazia e partecipazione oggi

Venerdì 13 gennaio alle 21, al Teatro degli Atti a Rimini, l’incontro con il prof. Fabio Bordignon, dell’Università di Urbino. Organizzato dall’Azione Cattolica diocesana,

dalla Fondazione Meeting per l’Amicizia fra i popoli e dal Centro Culturale Il Portico del Vasaio.

 

C’è oggi una crisi evidente della democrazia rappresentativa: è venuto meno il rapporto tra società e istituzioni, fino a due decenni fa mediato dai grandi partiti di massa. È crollata la credibilità dei partiti, scomparse la militanza e la passione che animavano la loro vita interna e la partecipazione dei cittadini nella vita politica.

Da anni la partecipazione dei cittadini ai momenti elettorali è in forte calo. Quelli che si autoescludono sono soprattutto coloro che sono lasciati ai margini da un punto di vista sociale e che per questo non hanno più fiducia nelle istituzioni.

La democrazia non si riduce a un sistema di governo o di elezione dei rappresentanti in un parlamento, perché è anzitutto una forma di vita e di convivenza nella quale è prioritaria la dignità di ciascuno e di tutti: lo dice bene il Magistero sociale della Chiesa quando descrive i principi di solidarietà, sussidiarietà e responsabilità ai quali si ispirano le democrazie moderne.

Il Progetto Culturale Diocesano, accogliendo la riflessione del Consiglio Pastorale, sta dando vita quest’anno ad un ciclo di conferenze sul tema “La città che ci sta a cuore”. Il terzo appuntamento, dal titolo “Cittadinanza attiva: i modelli di democrazia e partecipazione oggi” si terrà a Rimini, al Teatro degli Atti, venerdì 13 gennaio, alle 21. L’incontro è organizzato e promosso dall’Azione Cattolica diocesana, dalla Fondazione Meeting per l’Amicizia fra i popoli e dal Centro culturale Il Portico del Vasaio. La molteplicità dei soggetti organizzatori è anche segno di impegno cristiano comune nella vita e per la vita della città.

Guiderà la riflessione il professor Fabio Bordignon, che insegna Metodologia della Ricerca Sociale e Politica presso l’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”. La sua attività di ricerca riguarda temi quali la partecipazione politica e il rapporto tra cittadini ed istituzioni. Fa parte del gruppo di ricerca LaPolis – Laboratorio di Studi Politici e Sociali dell’Università di Urbino – per il quale coordina le attività dell’Osservatorio elettorale.

La conferenza sarà anche l’occasione per conoscere alcune realtà che costituiscono esempi reali di cittadinanza attiva, come le esperienze del “Tavolo del lavoro” e dell’ “Emporio Solidale”.

carica e condividi con gli amici il volantino in pdf da qui.

 

Info stampa: 335/7981882

porticodelvasaio@gmail.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *