Da vedere \ Uomini di Dio

Uomini di Dio Streaming Megavideo Gratis 2010 Film Online Megaupload DownloadDue milioni di spettatori in Francia, nella laicissima Francia. E a farli non è l’ultimo kolossal, l’ultimo blockbuster, ma la storia di sette monaci cirstercensi, uccisi in Algeria. Tratto da una storia vera, il film Uomini di Dio (titolo originale Des hommes et des dieux) del regista Xavier Beauvois, in qualche settimana in Francia ha superato Inception e Salt. Come ha raccontato per il Sole24Ore il corrispondente Moussanet (clicca qui per leggere l’articolo):

Certo, il film aveva ottenuto il Gran Premio al Festival di Cannes e rappresenterà la Francia agli Oscar, ma «francamente – dice sorridendo Delphine Benroubi, che gestisce una rete di 130 sale indipendenti sparse in tutto il paese – un film di oltre due ore, lento ed essenziale, su un gruppo di preti in un convento dell’Algeria, per di più premiato a un festival, sa talmente di cinema d’essai da tenere lontano il grande pubblico».

Ed è quello che senz’altro temeva il distributore, che aveva prudentementemesso in circolazione 252 copie. Invece, dopo due settimane in sala, Des Hommes et des Dieux (che il 22 ottobre arriverà in Italia con il titolo Uomini di Dio) ha brillantemente superato quota un milione di spettatori, surclassando Ben Affleck e Angelina Jolie, le copie in circolazione sono diventate 424 e Delphine ha deciso che le sue sale lo terranno in cartellone almeno fino a novembre.

A funzionare è stato il bouche-à-oreille, il passaparola. Chi l’ha visto non ha potuto evitare di sollecitare amici e parenti: dovete andare, è un film doloroso, un film che fa piangere (soprattutto la scena dell’ultima cena con Tchaikovsky in sottofondo), ma una boccata di aria fresca. Nel film c’è tutto quello che non c’è nella nostra vita quotidiana, o almeno nella vita quotidiana di molti di noi. Una storia vera, una storia semplice, una storia umile, una storia coraggiosa. Una storia di rinunce volontarie e felici, di sottrazione, di dedizione, di valori veri. Di sette uomini che vanno serenamente verso il sacrificio. Una fantastica storia d’amore.

Anche a Rimini il film è stato un vero successo: un mese e mezzo di programmazione, più di 80 proiezioni, superati i 4500 spettatori. Come racconta La Voce di Rimini in un articolo di Paolo Facciotto del 21 novembre, a iniziare il passaparola a Rimini, è stata l’associazione Stalker presieduta da Daniele Biondi.

«E’ riduttivo definire documentaristico questo bellissimo film come è stato fatto. La ragione del suo successo è che il regista riesce a stare con lealtà e trasparenza davanti alla storia di questi religiosi, senza sbavature ideologiche». Perché appassionano tanto questi uomini di Dio? «Colpisce la loro umanità di fronte al Mistero di Dio che è in mezzo a loro, e che passa attraverso la drammaticità degli eventi storici. Ha affermato il card. Scola (clicca qui per leggere l’articolo) che questo film testimonia il desiderio di Dio, presente anche nell’epoca moderna».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *